DESCRIZIONE PERCORSO

Dopo la partenza dal Centro sportivo di via Milano,si attraversa la frazione di Maisano e si imbocca la mulattiera che sale verso i vecchi alpeggi di Prezzapino e Monte.Si prosegue in falsopiano nel bosco fino alla Conca di Crezzo col suo omonimo laghetto(km 4.400-Ristoro).Un tratto  di asfalto in leggera discesa ci conduce all’inizio del secondo segmento di salita che ci porterà al M.Megna. Le stazioni della Via Crucis sul percorso ci fanno intuire che non sara’ una passeggiata e che ci potrà essere una prima selezione.Dalla sommità del M.Megna (mt 1000-Controllo) una bella discesa ci porta,dopo essere passati dall’alpeggio di Megna,nella frazione di Visino dove e’ posto il secondo ristoro (km10.200).Il percorso prosegue per le localita’di Cornareno e, attraversando la strada provinciale,di Prera(mt 450-punto piu’basso della gara).Qui inizia una salita impegnativa che,passando per il caratteristico Sass de la Prea,finisce alla Colletta dei Corni(km 14.600-ristoro-cancelletto ore 3).Breve discesa nella pineta,poi svolta a sinistra nel traverso che sale ancora,prima dolcemente e poi,col sentiero Nr. 1,in maniera più decisa.Giunti in Costabella tratto in piano fino al ristoro alle baite del Quarantin (km18.000) e poi breve salita fino alla Forcella dei Corni(mt 1301-punto più alto della gara-controllo). Si scende ancora fino alla Colma di Val Ravella e quindi all’Acqua del Fo,dove parte l’ultimo tratto di salita,breve ma molto impegnativo a questo punto della gara,che conduce al passaggio spettacolare sotto il Pilastrello dei Corni , al rifugio S.E.V e quindi alle baite di Pianezzo (km20.800-ristoro).Qui’ comincia un tratto di discesa tecnica lungo il sentiero Marfoi fino alla località Valcerrina (km 22.800.-ristoro).Si scende ancora passando per l’alpe di Oneda, Camp da doss, Pess,fino alla chiesetta dell’Addolorata nella frazione di Candalino.Siamo quasi all’ultimo Km e, con una sorta di passerella finale,passando in centro paese nella frazione di Osigo,raggiungiamo nuovamente il Centro sportivo di via Milano(mt 493).